Difensore regionale Regione Lombardia

Centri di Raccolta

Centri di Raccolta del Difensore regionale Regione Lombardia

AREA RISERVATA



>> Dimenticato la password?

23 Novembre 2018

Anche a San Vittore uno sportello per la tutela dei diritti dei detenuti


L’apertura a San Vittore si aggiunge ad analoghi sportelli già attivi nelle carceri di Opera, Bollate (MI), Pavia, Voghera, Vigevano e Monza: negli ultimi 4 mesi le istanze pervenute al Garante dei detenuti sono di fatto raddoppiate, sfiorando quota 100 contro le 48 registrate nello stesso periodo dell’anno scorso.
In particolare, lo sportello aperto nell’istituto di piazza Filangeri si dovrà occupare delle diverse problematiche legate al reperimento dei documenti anagrafici, necessari per chiedere cure mediche, richieste d’invalidità, pratiche legate alla casa. “E’ estremamente importante che chi si trova privato della libertà personale non si senta abbandonato dalle istituzioni – ha dichiarato Carlo Lio -. Obiettivo di questo progetto è proprio avvicinare i detenuti all’istituzione che li tutela, aprendo sportelli direttamente accessibili all’interno del carcere. E’ un segnale di vicinanza e di attenzione da parte della Regione. Il mio intento è portare tale servizio di garanzia in tutte le carceri della Lombardia, avviando collaborazioni con gli uffici dei Garanti dei cittadini nei Comuni sedi di case di reclusione”. Un progetto che si pone all’avanguardia a livello nazionale, come ha testimoniato anche il Garante dei detenuti della Campania, Samuele Ciambriello, presente all’evento.

L’articolo completo di Lombardia Quotidiano

L’articolo sul sito della Regione Lombardia