Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Chi è e cosa fa

Il Difensore regionale è un’autorità pubblica indipendente, prevista dall’articolo 61 dello Statuto d’autonomia della Lombardia e disciplinata dalla legge regionale 6 dicembre 2010, n. 18. È incaricato di tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini e degli altri soggetti della società civile (associazioni, imprese, comitati) nei confronti della Regione Lombardia e delle altre amministrazioni pubbliche rientranti nella sua competenza.
È eletto ogni sei anni dal Consiglio regionale e non è rieleggibile. Svolge le sue funzioni in piena autonomia, non ricevendo direttive dagli organi politici regionali.
Il Difensore regionale si occupa, su richiesta dei cittadini o d’ufficio, di tutti i casi di cattiva amministrazione: illegittimità o irregolarità amministrative, iniquità o discriminazioni, mancanza di risposta o rifiuto d’informazione o d’accesso agli atti amministrativi, ritardi ingiustificati, carenza qualitativa dei servizi e simili.
Il servizio è gratuito e aperto a tutti, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
In particolare:

  • interviene perché organi e uffici competenti eliminino episodi e cause di cattiva amministrazione;
  • chiede i documenti relativi ad una pratica, senza il limite del segreto d’ufficio, e può convocare il responsabile dell’Ufficio competente che è tenuto a dargli risposta entro 30 giorni;
  • accerta che i procedimenti amministrativi abbiano regolare corso e che i provvedimenti siano adottati correttamente e nei tempi previsti;
  • suggerisce agli Enti e agli Uffici pubblici eventuali soluzioni ai problemi riscontrati dai cittadini;
  • decide i ricorsi avverso il diniego (o il differimento) del diritto d’accesso ai documenti amministrativi;
  • consiglia le iniziative da intraprendere e a chi rivolgersi se la questione non è di sua competenza.

Il Difensore regionale svolge anche le funzioni di:

Il Difensore regionale non può:

  • rappresentare il cittadino in giudizio o fornire consulenze legali;
  • regolare le controversie tra privati (per esempio, le controversie condominiali o commerciali);
  • annullare i provvedimenti amministrativi o adottarne in sostituzione di organi o uffici;
  • esprimersi in merito alle scelte politiche dell’Amministrazione regionale e degli altri Enti rientranti nella sua competenza;
  • effettuare sopralluoghi o perizie tecniche;
  • sospendere i termini per ricorrere in via amministrativa o giurisdizionale (salvo per il riesame di provvedimenti di diniego o differimento dell’accesso).

Il Difensore regionale in carica è l’Avv. Gianalberico De Vecchi, eletto dal Consiglio regionale il 29 giugno scorso, ricopre il ruolo dal 14 luglio, giorno della pubblicazione della delibera sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia.

CV Difensore regionale Gianalberico De Vecchi

 

Data di verifica 28/12/2021

Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...